Vai al contenuto

Neuroscienze

black half faced helmet on gray concrete wall

Trauma cranico

Il recente tragico incidente dell’atleta paralimpico Alex Zanardi, con l’eco delle precedenti vicissitudini che hanno visto vittima il pilota Michael Schumacher, ha acceso l’interesse su quali siano le conseguenze di un trauma cranico e quali le ripercussioni future.

Leggi tutto »Trauma cranico
riabilitazione

La Riabilitazione Neuropsicologica

La riabilitazione neuropsicologica fonda i suoi assunti teorici sul concetto di plasticità cerebrale, ovvero sulla capacità del cervello di modificarsi e ristrutturarsi in risposta all’ambiente e ai nuovi stimoli [Kandel et al., 2014; Adams et al., 1997]. I trattamenti riabilitativi mirano a potenziare le funzionalità carenti, incrementare le risorse cognitive residue, e a sviluppare nuove abilità o strategie compensatorie.

Leggi tutto »La Riabilitazione Neuropsicologica

Sclerosi Multipla

Il tema della Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla (WorldMSDay 2020) di quest’anno è quello delle connessioni “I connect, we connect” (#MSconnections), per non lasciare sole le persone affette da questa patologia, e come ogni anno lo scopo di questa giornata è quello di informare e sensibilizzare sulla sclerosi multipla.

C’è un aspetto che ancora spesso passa in sordina, che può causare difficoltà nel funzionamento quotidiano, sociale e professionale, ed è quello della compromissione cognitiva.

Leggi tutto »Sclerosi Multipla

ADHD e linee guida per la gestione durante la pandemia COVID-19

Vediamo insieme delle linee guida pensate per la gestione quotidiana delle persone con ADHD durante la pandemia da COVID-19.

traduzione dall’articolo: https://www.thelancet.com/journals/lanchi/article/PIIS2352-4642(20)30110-3/fulltext

La pandemia del coronavirus 2019 (COVID-19) sta creando sfide senza precedenti a tutti i livelli della società.

Gli individui con disturbi del neurosviluppo, come il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD), sono particolarmente vulnerabili al disagio causato dalla pandemia e dalle misure di distanziamento fisico e potrebbero mostrare un aumento dei problemi comportamentali.

Leggi tutto »ADHD e linee guida per la gestione durante la pandemia COVID-19

Lo stress al tempo del COVID-19: effetti sulla gravidanza e consigli su come gestirlo

È opinione popolare che lo stress faccia male, ma come? Ed è vero?

Il periodo che stiamo vivendo ci pone quotidianamente di fronte ad avversità e stimoli negativi. Al telegiornale sentiamo un numero sempre crescente di contagiati e deceduti a causa del virus Covid-19, siamo costretti all’isolamento sociale, e le poche volte che usciamo di casa per rifornirci di beni essenziali, ci rendiamo conto della desolazione di vie solitamente trafficate e piene di gente.

Che effetto ha tutto questo su di noi?

Leggi tutto »Lo stress al tempo del COVID-19: effetti sulla gravidanza e consigli su come gestirlo
neurologia

Un videogioco per il Parkinson

[av_textblock size=” font_color=” color=” av-medium-font-size=” av-small-font-size=” av-mini-font-size=” admin_preview_bg=”]
Il Parkinson è una malattia degenerativa del cervello, con un’evoluzione lenta e progressiva. Coinvolge principalmente le funzioni motorie e di equilibrio. Ma implica anche deficit di funzioni cognitive come l’attenzione, e la capacità di pianificare e programmare azioni in sequenza.
[/av_textblock]

[av_heading heading=’Una ricerca ipotizza l’utilizzo dei videogiochi su pazienti con Parkinson’ tag=’h2′ style=” size=” subheading_active=” subheading_size=’15’ padding=’10’ color=” custom_font=” av-medium-font-size-title=” av-small-font-size-title=” av-mini-font-size-title=” av-medium-font-size=” av-small-font-size=” av-mini-font-size=” admin_preview_bg=”][/av_heading]

[av_hr class=’default’ height=’50’ shadow=’no-shadow’ position=’center’ custom_border=’av-border-thin’ custom_width=’50px’ custom_border_color=” custom_margin_top=’30px’ custom_margin_bottom=’30px’ icon_select=’yes’ custom_icon_color=” icon=’ue808′ av-desktop-hide=” av-medium-hide=” av-small-hide=” av-mini-hide=”]

[av_textblock size=” font_color=” color=” av-medium-font-size=” av-small-font-size=” av-mini-font-size=” admin_preview_bg=”]
Jessica Huber e Jeff Haddad della Purdue University, università statunitense, hanno ipotizzato l’utilizzo della popolare console Nintendo Wii per aiutare le persone con Parkinson. Al centro dello studio soprattutto le difficoltà motorie e l’equilibrio. Ai partecipanti allo studio è stato chiesto di stare sulla balance board  e di spostare il cursore che vedevano sul monitor solo attraverso lo spostamento del peso sulla tavola.

In questo modo i ricercatori sono stati in grado di studiare come sono collegati l’attività cerebrale e i movimenti del corpo, e come entrano in gioco quando si tratta di attività quotidiane come camminare e parlare.

Leggi tutto »Un videogioco per il Parkinson