ADHD e linee guida per la gestione durante la pandemia COVID-19

, , , , , ,

Vediamo insieme delle linee guida pensate per la gestione quotidiana delle persone con ADHD durante la pandemia da COVID-19.

traduzione dall’articolo: https://www.thelancet.com/journals/lanchi/article/PIIS2352-4642(20)30110-3/fulltext

La pandemia del coronavirus 2019 (COVID-19) sta creando sfide senza precedenti a tutti i livelli della società.

Gli individui con disturbi del neurosviluppo, come il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD), sono particolarmente vulnerabili al disagio causato dalla pandemia e dalle misure di distanziamento fisico e potrebbero mostrare un aumento dei problemi comportamentali.

La crisi pone anche alcune importanti domande per gli operatori su come fornire le cure migliori all’interno delle nuove restrizioni. Pertanto, l’European ADHD Guidelines Group (EAGG) ha sviluppato una guida per la valutazione e la gestione dell’ADHD durante la pandemia del virus COVID-19.

La crisi COVID-19 può essere particolarmente impegnativa per gli adolescenti, e ancora di più per quelli con ADHD. Le scuole e gli insegnanti dovrebbero cercare di monitorare tutti i loro studenti, ma dovrebbero includere quelli con ADHD, in particolare gli adolescenti, come gruppo prioritario, a causa della disorganizzazione derivata dalla nuova gestione scolastica.

Ad esempio, stanno partecipando a lezioni online e inviano i loro compiti? Ci sono preoccupazioni per il loro benessere sociale ed emotivo?

Per le famiglie con bambini con ADHD, le linee guida raccomandano l’uso di strategie genitoriali comportamentali perché migliorano la genitorialità e hanno effetti benefici nella riduzione del comportamento oppositivo ribelle e dirompente, comune nell’ADHD.

In relazione alle strategie non farmacologiche, gli individui che usano il neurofeedback o l’allenamento cognitivo dovrebbero essere incoraggiati a continuare a praticare esercizi durante i compiti a casa e creare nuove sfide.

Quindi, il COVID-19 e le relative misure di allontanamento fisico presentano molte sfide per i bambini, i giovani e le loro famiglie, e queste sfide sono probabilmente maggiori per quelli con ADHD.

Sarà quindi importante seguire le strategie solitamente raccomandate negli interventi ADHD incentrati sui genitori (come il Parent Training), e gli interventi di benessere mentale per bambini e giovani.